.
Annunci online

It's allright Ma (I'm only bleeding)
30 dicembre 2008
pensieri sparsi

Calcio: che noia la falsa modestia e ipocrisia della dirigenza della Juventus FC (la Giuve in slang periferico-sabaudo) quando asserisce che per essere una “neopromossa” sta facendo un campionato da miracolo. A pensarci bene a parte lo zingaro svedese, gli altri fuggiaschi erano già belli che bolliti e venduti a buon prezzo…gli altri rimasti sono solo campioni del mondo o nazionali under 21 o ex palloni d’oro…roba da miracolo…
Domande senza risposta: come cazzo è che tutti i gay che conosco sono semi rasati con la barba di due giorni il foulard al collo le mani molli le chiappe piatte e l’occhiata languida? Sarà mica una moda pure quella?
Altri sbarchi: per risolvere o dare un giro di vita alla Mafia S.p.A che mal amministra la Sicilia (e non solo) e l’immigrazione dei disperati del gommone propongo di annettere la stessa alla Tunisia o alla Libia. Si giustificherebbe così la guerra dell’Italia contro la Sicilia stessa e la legittima insurrezione di chi non ha niente a che spartire con Don Fefé e Don Cacà e i relitti che oggi portano i poveracci diverrebbero comode imbarcazioni da diporto di vacanzieri in gita di piacere. Per Napoli, in attesa di una vera insurrezione popolare contro i Don Gennaro c’è sempre O’ Vesuvio…un nuovo sbarco dei Mille!
Telegiornalai: ho notato che le televisioni del Cavaliere (per chi non lo sapesse, il mezz’uomo che non conosce vergogna e smentisce tutti i giorni se stesso) per non contraddire l’ottimismo dilagante del loro Premier Padrone ed obbedire agli ordini di Scuderia, da tempo raccontano di veri italiani ottimisti, che vanno in Crociera, che scelgono agriturismi tipici, di gente che va per strada e fa shopping e che consiglia come vestirsi per il veglione di fine anno…nemmeno Orwell arrivò a tanto.
Belpaese: l’Italia sarebbe anche un buon paese dove vivere se non ci fosse la Mafia che fa grassi affari con chi governa, una pubblica amministrazione indecente e persecutoria che manco il feudalesimo sarebbe stato capace di inventarsi, metà del Popolo pensare di diventare un dì come il nano mafioso in doppiopetto e l’altra metà attendere Godot e ricchi commercialisti consigliare ricchi clienti su come fregare il fisco.
Rimedi per colleghi maleodoranti: chissà come si costruiscono delle mutande sottovuoto che trattengono e isolano i fluidi prodotti dal culo; ma anche scarpe antiacido - sottovuoto che comprimono gli effluvi acidi prodotti. Per la bocca invece WC Net dovrebbe brevettare quelli per l’igiene orale umana…anziché le pastiglie per il cesso quelle per l’uomo, naturalmente provviste di dispenser che rilascia gradualmente il principio attivo con la produzione della saliva.
Canguri bolliti: li ho amati, mi hanno cresciuto e li “amo per stima per quello che hanno fatto” ma basta “nuovi” album per pietà…fate solo concerti, repertorio dal 1974 al 1983 (mi riferisco a quei canguroni degli AC/DC)
Sprechi statistici : Chissà quanti soldi sono stati iper-bruciati per stilare la classifica dei comuni italiani dove la qualità della vita è migliore. Chi l’avrebbe detto che ad Aosta e Bolzano e Belluno si vive meglio che a Caltanissetta e Cosenza. Dalla classifica si evince che l’Italia è spaccata a metà (che è già qualcosa se si pensa che un tempo era una terra a macchia di leopardo). Già mi immagino fior fior di società di ricerca e statistiche ed enti regionali con acronimi impronunciabili sguinzagliare davanti i terminali mandrie di esperti attoniti nell’apprendere che in Sicilia non hanno l’acqua e che i migliori ospedali sono quelli privati. Ma per giustificare anni di spesa e dura ricerca hanno comunicato con allarme che Roma e Milano non sono più nella TopTen. Io a Milano non vivrei manco seppellito e a Roma sai quando esci ma non sai quando torni a casa. A Roma o vivi di salotti e passi il tempo a diventare il leccapiedi (o cazzi) di qualcuno oppure stai nei casermoni in periferia o nel tuo cantuccio a bere Frascati al baretto dello sport e a sfottere i laziali. Oppure in alternativa, in coda in auto.
Donne e sindrome del Casanova: chissà quale meccanismo psicobiologico deve scattare nelle donne per poter riconoscere in un uomo solo intenzioni scoperecce. Quello che mi dispiace è che ci rimangono sempre male se nutrivano delle aspettative sentimentali. Non parlo di me, io sono diretto ma raffinatamente onesto. Non c’è bisogno di mettere le mani avanti e nemmeno essere subdolamente romantici per scambiarsi calore con una donna che ci sta.
Tutto fa brodo: è incredibile constatare come in Italia il sindacato dei lavoratori (storicamente laico e un tempo dei lavoratori) o le testate giornalistiche di “sinistra” riescano a strumentalizzare per propri fini propagandistici le esternazioni del sommo Papa. Tutto fa brodo e fa consenso.
Ghiacci Santi: dopo il Vaticano, propongo anche il trasferimento dello stato di Israele nelle terre desolate della Groenlandia (chiedendo cortesemente prima il parere degli animali)
Made in Italy : se significa spostare fabbriche in Albania o Cina o Frittole per sotto-sottopagare i lavoratori, fottere leggi sulla Sicurezza e sull’Ambiente e non aver pseudo sindacati tra le palle e rivendere in Italia a un prezzo dieci volte superiore, dico NO GRAZIE, vergognati la faccia imprenditore sfruttatore colonialista di MERDA. I patti e accordi diplomatici tra nazioni sono questi. Se tu investi qua io ti permetto di pagare quattro soldi i nostri lavoratori. Augh.
Buoni propositi: per l’anno 2009 mi propongo di divenire papà




permalink | inviato da amphetamine il 30/12/2008 alle 9:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre        gennaio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte